DIGITALY4
DIGITALY3

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
phone

Gli elementi principali della Seo On-site

2021-01-25 10:41

Q Digitaly

E-MARKETING, seo on site, come creare sito web, strategia integrata, elementi essenziali seo, meta tag, keyword, titolo della pagina, indicizzazione, tag h1, tag title, meta description, descrizione pagina sito web, caratteristiche indicizzazione, come fare un sito internet, google, parole chiavi sito, migliorare risultati di ricerca,

Gli elementi principali della Seo On-site

Gli elementi essenziali della Seo on-site che potrai inserire sempre in Q Digitaly

 

 

 

Gli elementi essenziali della Seo on-site

 

 

 

Gli elementi principali dell’ottimizzazione SEO on-site che sicuramente, nonostante cambiamenti di algoritmi futuri, rimarranno invariati sono: i contenuti, le keyword ed i meta tag. Tali impostazioni saranno un gioco da ragazzi nella sezione Indicizzazione del nostro Editor Q Digitaly.

I Contenuti

I contenuti, che vengono proposti all’utente, devono incrementare il valore aggiunto del sito tramite l’aggiunta di un’informazione, un video o un’immagine, che devono essere unici e di qualità; esaltando cosi, da un punto di vista qualitativo l’unicità del contenuto. Quindi l’unicità dei contenuti è una “mission” strategica, perché creando contenuti unici e di qualità ci saranno condivisioni sui social media ed altri blog, siti o forum che aumenteranno l’autorevolezza del sito. L’autorevolezza da parte degli utenti, come abbiamo descritto negli articoli precedenti, si traduce in un migliore indicizzazione del sito dai motori di ricerca. Il problema è creare un contenuto unico e di qualità per dei prodotti. L’unica strada da seguire è una sola: shakerare le pagine del sito con la creatività. Quindi oltre all’immagine aziendale, una buona organizzazione dei contenuti e della struttura del sito web in ottica SEO (SEO on-site) produrrà sicuramente una migliore indicizzazione organica dei contenuti con conseguente incremento naturale diretto al sito.

Le Keyword

Le keyword sono specifiche parole o frasi chiave digitate nei motori di ricerca dagli utenti per ricercare informazioni. Una delle fasi principali in una strategia SEO on-site è lo studio delle keyword per conoscere ed applicare il keyword targeting cioè l’utilizzo delle keyword (  in italiano parole chiavi) all’interno di una pagina web. Le keyword potrebbero essere rappresentate da indizi, che il tuo sito web utilizza per farsi trovare dall’utente. Tali indizi devono essere posizionati al meglio, o per meglio dire ottimizzarli. In una strategia SEO on-site è molto rilevante introdurre un linguaggio naturale nei contenuti facendo ricorso a sinonimi della keyword piuttosto che utilizzare sempre la stessa keyword. Si pensa che in futuro, nonostante i cambiamenti dell’algoritmo di Google sull’indicizzazione delle pagine web, l’applicazione delle keyword nelle pagine di un sito sarà sempre meno rilevante. Nel prossimo articolo (iscriviti alla nostra newsletter per non perderti i nostri articoli) si espliciterà: il corretto utilizzo e posizionamento delle keyword all’interno di un sito senza incappare a delle penalizzazioni dovute keyword stuffing. Il keyword stuffing è l’utilizzo eccessivo di parole chiavi all’interno di una stessa pagina al fine di modificarne il posizionamento nei risultati di Google. I “luoghi” più importanti dove inserire le parole chiavi e le frasi chiavi sono: nel page title, nel tag H1, nel contenuto della pagina, nell’URL, nelle immagini, nei link esterni ed interni e nella meta description. 

I Meta Tag

Il tag title o meta title è il titolo delle pagine di un sito web, ed è il meta tag più rilevante, perché consente agli spider di Google: di collegare le parole chiave digitate nelle query degli utenti alle pagine del sito, e di incentivare l’utente a cliccare sulla pagina. L’obbiettivo dominante del Tag title è di trasmettere, sia all’utente sia al motore di ricerca, il “topic” esposto all’interno di quella determinata pagina; quindi è opportuno inserire la keyword principale all’interno del page title. Per Ottimizzare la page title è importante che presenti una lunghezza massima di 55 caratteri, spazi inclusi, al fine che il testo non sia troncato da Google; e che sia unica rispetto alle altre pagine del sito, poiché Google li reperisce come contenuti duplicati.
Bisogna fare attenzione nell’Ottimizzare del page title dell’home page, perché inserendo una  keyword categoria, si rischia che l’utente abbandoni la pagina, poiché il risultato non è perfettamente in linea con la sua ricerca. La meta description, o meta description tag, è una specie di  “biglietto da visita “ di una pagina web, ed è vantaggioso per migliorare il CTR, ovvero il tasso di clic. Per ottimizzare la meta desctiption bisogna: che sia composta da frasi di senso compiuto che non superi i 155 caratteri( in caso contrario risulterebbero troncate), che sia descrittiva ed unica (non deve avere duplicati in altre pagine) e che abbia una call to action. Il tag Heading 1 è il fulcro del testo che risalta notevolmente per la sua dimensione. Per ottimizzarla: occorre plasmare una correlazione tra il page title e il tag H1, inserendo la stessa keyword; ed immettere la keyword principale alla testa del testo, poiché  è la parte che per prima  gli spider di Google analizzano. Nel contenuto della pagina web è di vitale importanza immettere le keywords e le keyphrases, evitando di utilizzarle eccessivamente (poiché può infastidire o annoiare l’utente nella lettura e mettereste in allarme Google come un utilizzo di  keyword stuffing). Anche le URL sono elementi di vitale importanza, da un punto di vista SEO, perché plasmano una simmetria con il contenuto della pagina. Le URL devono essere uniche, non devono contenere parametri dinamici e devono essere composte da frasi brevi e descrittive con la keyphrase più importante in testa. Nell’URL le parole devono essere collegate  dal trattino ( – ) e mai da quello basso ( _ ). Nel caso in cui ci siano più URL, che portano alla stessa pagina, si consiglia di utilizzare il sistema delle canonical URL, che consiste nel comunicare a Google di indicizzare solo la pagina principale (o canonica) e non considerare tutte le altre URL che portano a tale pagina. Altro utilizzo necessario delle keyword è all’interno degli elementi dell’immagine quali: il titolo, l’attributo ALT e l’URL. Ottimizzare le immagini è rilevante perché  consente al sito di acquisire visibilità anche quando gli utenti fanno una ricerca per immagini su Google.  In ogni sito e-commerce ci devono essere dei link interni ed esterni di collegamento tra le pagine compatibili. Tali link vengono posizionati, senza esagerare, nel testo e applicati nei prodotti o immagini correlati. 

Q DIGITALY  di Pietro Amendola @ ALL RIGHT RESERVED 2021

P.IVA 05948010656

Per maggiori informazioni, contattaci:

3285418555  |  info@qdigitaly.com

Privacy e Cookie Policy

image-306
image-306
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder